Windows 10, Microsoft vuole eliminare il Pannello di controllo (e lo sta già facendo)

Microsoft ha iniziato a inibire l'accesso agli utenti su alcune parti del Pannello di controllo. Si tratta di un primo passaggio per l'eliminazione completa.

Da diversi anni gli utenti di PC Windows possono configurare una moltitudine di aspetti del proprio sistema attraverso il Pannello di controllo, tuttavia la schermata storica del sistema operativo deve lasciare spazio alle più moderne Impostazioni. Si tratta di un percorso già iniziato da tempo: dal Menu Start di Windows 10, infatti, l'utente può accedere solo alle Impostazioni, con il Pannello di controllo che può essere comunque eseguito "a mano" o solo per alcune opzioni.

Con la nuova versione di Windows 10, però, sta succedendo l'inverso. Chi cerca di accedere dal Pannello di controllo ad alcune schermate viene subito indirizzato alle Impostazioni, quindi alla versione moderna della schermata. Si tratta quasi di uno smacco per i vecchi utenti, quelli storici della piattaforma Windows, che da sempre si sono dichiarati contrari al cambiamento di stile preferendo l'approccio più funzionale che modaiolo alla vecchia maniera.

Una delle pagine che è stata eliminata sul Pannello di controllo di Windows 10 October 2020 Update (20H2) è Sistema: cliccando sull'opzione infatti si viene portati senza poter fare molto alle Impostazioni di Windows 10. Pare inoltre che non ci sia alcun workaround, nessun sistema per forzare l'apertura delle schermate eliminate attraverso il Panello di controllo. Secondo Windows Latest, inoltre, Microsoft sta bloccando i collegamenti alle proprietà e le app di terze parti che potrebbero essere utilizzate per aggirare l'obbligo introdotto con Windows 10 20H2.

E' molto probabile che la scelta di Microsoft lasci con l'amaro in bocca molti utenti storici della piattaforma Windows, tuttavia anche l'azienda ha le sue ragioni. Le Impostazioni di Windows 10 sono realizzate seguendo l'evoluzione del mercato e Microsoft tende a offrire un unico sistema operativo su tutti i sistemi informatici in circolazione, che sia coerente fra i suoi elementi grafici e al contempo funzionale. Le Impostazioni sono infatti comode da usare sia con input touch sia con il mouse, e nel corso del tempo le opzioni disponibili sono aumentate sensibilmente.

È comprensibile che Microsoft desideri un'interfaccia più user-friendly per il futuro di Windows 10 e non ha senso mantenere la vecchia interfaccia utente con una doppia UI. Il Pannello di controllo rappresenta un approccio vecchio, che Microsoft vuole eliminare del tutto a favore del nuovo. E, pare, che non voglia dare alcuna facoltà di scelta agli utenti.

 

Fonte: https://www.hwupgrade.it/news/sistemi-operativi/windows-10-microsoft-vuole-eliminare-il-pannello-di-controllo-e-lo-sta-gia-facendo_93275.html