Windows File Recovery, l'app Microsoft per recuperare file cancellati per sbaglio

Si chiama Windows File Recovery la nuova app di Microsoft che aiuta a recuperare file cancellati per sbaglio o corrotti. Potete scaricarla su Microsoft Store, e si tratta di un tool da linea di comando.

Microsoft ha reso disponibile sul Microsoft Store una app compatibile con Windows 10 May 2020 Update davvero utile, di quelle che potrebbero salvarvi la vita nel caso abbiate accidentalmente cancellato un file o perso alcuni dati. Windows File Recovery (winfr.exe) è un tool da linea di comando che vi aiuta a recuperare foto, documenti, video e altro, anche se li avete cancellati dal vostro hard disk o SSD. Può anche provare a recuperare i dati da una scheda SD o una fotocamera collegata via USB.

L'app supporta i file system NTFS, FAT, exFAT e ReFS e può recuperare file in formato JPEG, PDF, PNG, MPEG, file Office, MP3 e MP4, ZIP e altri. Ci sono tre modalità che potete usare per recuperare i file: Default, Segment e Signature.

La modalità Default usa la Master File Table (MFT) per localizzare i file persi e funziona bene quando MFT e i segmenti dei file, chiamati anche File Record Segments (FRS), sono presenti. La modalità Segment non richiede MFT ma necessita dei segmenti, ossia una sorta di riassunti sul'informazione del file che NTFS immagazzina nella MFT, parametri come nome, data, dimensione, tipo, ecc. La modalità Signature richiede che il dato sia presente e ricerca tipi specifici di file. Non funziona con piccoli file ed è la modalità per recuperare dati da unità esterne.

Microsoft consiglia inoltre di usare la modalità Default per il file system NTFS (HDD/SSD sul PC, unità esterne, unità con oltre 4GB di capacità) se il file che state cercando di recuperare è stato cancellato di recente. Se invece il file è stato cancellato un po' di tempo fa o avete avviato Windows File Recovery dopo aver formattato il disco o su un'unità corrotta, dovreste prima provare la modalità Segment e poi quella Signature. Per i formati di file su file system FAT, exFAT e ReFS (schede SD e unità flash inferiori ai 4GB) si consiglia la modalità Signature. Ulteriori informazioni sull'app - con esempi pratici di funzionamento - potete leggerle qui.

Windows File Recovery necessita di privilegi di amministrazione per funzionare e non appena aperto mostra una lista dei comandi supportati, anche se è chiaramente meglio avere un po' di familiarità con i tool da linea di comando. L'app non promette di funzionare sempre, ma è pur sempre un altro strumento da usare in caso di emergenza, senza dimenticare che potrebbe migliorare nel corso del tempo.

 

 

Fonte: https://www.hwupgrade.it/news/sistemi-operativi/windows-file-recovery-l-app-microsoft-per-recuperare-file-cancellati-per-sbaglio_90417.html